Bonus Stadi - piu' tempo per domande credito imposta impianti calcistici

Bonus Stadi - photo credit: Giovanni.prinzi Le associazioni e le società sportive che nel 2018 hanno investito nella ristrutturazione di impianti calcistici possono accedere al credito di imposta noto come Bonus Stadi.

Legge Bilancio 2018 – i crediti di imposta per sport e calcio

L'Ufficio per lo Sport ha fissato al 5 aprile 2019 il termine per richiedere il credito di imposta, previsto dalla legge di Bilancio 2018 al fine di incentivare l'ammodernamento degli impianti calcistici in regime di proprietà o di concessione amministrativa in favore delle società sportive che hanno beneficiato del meccanismo di contribuzione a carico della Serie A noto come mutualità.

Legge Bilancio - Sport Bonus anche nel 2019

Come funziona il Bonus Stadi

Il contributo è riconosciuto a tutte le società e le associazioni sportive appartenenti alla Lega nazionale professionisti B, alla Lega calcio professionistico e alla Lega nazionale dilettanti, comprese quelle che partecipano ai campionati di Eccellenza, Promozione, Prima Categoria, Seconda Categoria e Terza Categoria, che sono beneficiarie della mutualità, mentre sono escluse le squadre di serie A.

L'agevolazione riguarda interventi di ristrutturazione edilizia su impianti calcistici di proprietà del soggetto interessato e su quelli di cui fa uso in regime di concessione amministrativa. L'importo del credito d’imposta è pari al 12% dell’ammontare degli interventi di ristrutturazione edilizia realizzati, nel limite massimo di 25mila euro all’anno per ciascun soggetto beneficiario.

Le risorse disponibili per l'attuazione del Bonus Stadi ammontano a 4 milioni di euro all'anno, a decorrere dal 2018. Ai fini del riconoscimento del credito d’imposta i soggetti interessati devono presentare un'apposita domanda all’Ufficio per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di realizzazione degli interventi, comunicando l’ammontare delle somme ricevute dalla mutualità e gli interventi di ristrutturazione realizzati.

Per l'anno in corso, però, ha fatto sapere l'Ufficio per lo Sport, le associazioni e le società calcistiche interessate al contributo hanno tempo fino al 5 aprile 2019 per richiedere il credito d'imposta.

L'agevolazione è utilizzabile esclusivamente in compensazione, attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Bonus stadi - al via il credito di imposta per impianti calcistici

Photo credit: Giovanni.prinzi

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.