Fondi UE – tirocini per integrazione titolari protezione internazionale

Integrazione migranti - Photo credit: Photo credit: Foto di StockSnap da PixabayAl via il progetto PUOI per il finanziamento di percorsi di integrazione socio-lavorativa a favore di titolari di protezione internazionale e umanitaria e stranieri entrati in Italia come minori non accompagnati.

Immigrazione - vademecum fondi UE per integrazione

Il bando, finanziato con 26,7 milioni di euro, di cui 13,2 a valere sul Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) e 13,5 milioni a valere sul PON Inclusione 2014-2020, è gestito dall'Anpal, l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro.

L'obiettivo è realizzare percorsi di politica attiva della durata massima di 9 mesi, di cui 6 mesi di tirocinio extracurriculare e 3 mesi di servizi specialistici di orientamento e accompagnamento alla ricerca di un lavoro da realizzarsi prima, durante e dopo lo svolgimento del tirocinio.

I destinatari dei percorsi sono persone titolari di protezione internazionale e umanitaria, in condizione di inoccupazione o disoccupazione, che siano:

  • titolari di permesso di soggiorno rilasciato nei casi speciali previsti dal decreto-legge n. 113 del 4 ottobre 2018, che consentono lo svolgimento di attività lavorativa,
  • titolari del permesso di soggiorno per protezione speciale rilasciato ai sensi dell’art. 32, comma 3 del decreto legislativo n. 25 del 28 gennaio 2008,
  • cittadini stranieri entrati in Italia come minori non accompagnati e regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale.

I beneficiari, invece, sono i soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione a livello nazionale o accreditati ai servizi per il lavoro a livello regionale, mentre tutti i datori di lavoro di natura pubblica e privata che possiedono i requisiti previsti dalla normativa nazionale e/o regionale possono candidarsi in veste di soggetti ospitanti dei tirocinanti.

Per la realizzazione dei percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo il bando mette a disposizione 4.500 doti individuali del valore di 5.940 euro ciascuna, che includono:

  • un contributo al beneficiario/promotore per lo svolgimento di attività mirate all’inserimento socio-lavorativo del destinatario;
  • un'indennità di frequenza al destinatario per la partecipazione al tirocinio;
  • un contributo al soggetto ospitante per lo svolgimento dell’attività di tutoraggio e affiancamento durante l’esperienza di tirocinio.

Le candidature possono essere presentate ad ANPAL Servizi S.p.A. entro le ore 24.00 del 27 aprile 2019.

Inclusione - 276 milioni per il Piano nazionale sociale

Photo credit: Foto di StockSnap da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.