Frutta e latte nelle scuole: 250 milioni per anno scolastico 2019-2020

Frutta e latte nelle scuole - Photo credit: Foto di Jill Wellington da Pixabay La Commissione europea ha approvato il bilancio del programma Frutta e latte nelle scuole per l'anno scolastico 2019-2020. All'Italia vanno circa 30 milioni di euro.

PAC - fondi europei per Frutta e Latte nelle scuole

Grazie allo stanziamento di 250 milioni di euro approvato da Bruxelles, milioni di bambini in tutta l'UE riceveranno latte, frutta e verdura grazie al programma destinato alle scuole.

Dei fondi disponibili per l'anno scolastico 2019/2020, oltre 145 milioni di euro andranno a finanziare la sezione frutta e verdura nelle scuole e 104,9 milioni di euro la distribuzione di latte. All'Italia sono stati assegnati complessivamente circa 30 milioni di euro, di cui 20.811.379 euro per la distribuzione di frutta e verdura e 9.120.871 euro per quella di latte e prodotti lattiero-caseari.

La dotazione indicativa per ciascuno Stato membro dipende dal numero di alunni in ogni paese e, per quanto riguarda il latte, dalla partecipazione al programma precedente. Laddove uno Stato membro rinunci a usufruire integralmente della dotazione assegnata, altri paesi UE possono spendere un importo superiore all'aiuto previsto.

Le modalità di attuazione del programma e i prodotti agricoli che i bambini ricevono sono stabiliti dai singoli Stati membri, che hanno la possibilità di integrare i fondi UE con risorse nazionali e di promuovere gli acquisti locali o regionali, i prodotti biologici, le filiere corte, i benefici ambientali, i regimi di qualità dei prodotti agricoli. Al programma di distribuzione dei prodotti si accompagnano anche misure educative per avvicinare i bambini al mondo dell'agricoltura e promuovere un'alimentazione sana.

"Grazie al programma per le scuole dell'UE, i nostri giovani cittadini possono beneficiare di alimenti nutrienti, sicuri e di alta qualità prodotti dai nostri agricoltori e scoprirne al tempo stesso la provenienza. La Commissione è orgogliosa di contribuire a questo importante percorso educativo, instaurando abitudini sane già in tenera età”, ha commentato il commissario per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale, Phil Hogan.

PAC post 2020: negoziato da rifare dopo le elezioni europee?

Oltre a sbloccare i fondi, la Commissione UE ha pubblicato una relazione di valutazione che mostra che nell'anno scolastico 2017-2018 abbiano partecipato al programma circa 159mila istituti, dove sono state distribuiti in totale 255.500 tonnellate di frutta e verdura fresche e 178 milioni di litri di latte, per un importo superiore a 182 milioni di euro a carico del bilancio UE.

Nel caso dell'Italia il Programma ha avuto una media annuale di oltre un milione di alunni coinvolti, con un incremento dell'11,3% nell'anno scolastico 2016-2017 rispetto all'edizione precedente. Gli istituti coinvolti sono stati mediamente pari a 7.049 su base annuale, per una media di 62.652 classi all'anno e un totale di porzioni distribuite sempre superiore ai 40,7 milioni su base annua.

Nell'anno scolastico 2017-2018, in base alla relazione della Commissione, l'Italia ha speso un totale di 23,9 milioni di euro per la distribuzione di frutta, verdura e latte negli istituti scolastici, oltre 3,5 milioni per le misure educative e 2,2 milioni per le attività di informazione, valutazione e monitoraggio.

Frutta e latte nelle scuole - Italia terza per importo finanziamenti UE

Photo credit: Foto di Jill Wellington da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.