Connecting Europe Facility - Telecom, bandi 2019 per servizi digitali

Bandi CEF Telecom 2019Aggiornamento del 7 marzo 2019. Aperto il nuovo bando UE per gli archivi digitali, con un budget di 2,1 milioni di euro. La call si aggiunge alla prima tranche di inviti a presentare proposte 2019 del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF), settore telecomunicazioni.

CEF post 2020 - PE chiede piu’ fondi per trasporti, energia e digitale

Automated Translation, eIdentification and eSignature, eDelivery, eInvoicing, Europeana, EU Student eCard ed eArchiving sono i temi dei nuovi bandi - previsti dal work programme 2019 del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF) con riferimento al settore telecomunicazioni - per i quali è possibile presentare domanda entro metà maggio 2019.

CEF post 2020: fondi UE per energia, trasporti e digitale

Connecting Europe Facility - CEF

Il Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility, CEF) promuove lo sviluppo delle reti transeuropee nei settori dei trasporti, dell'energia e delle telecomunicazioni. 

Le risorse a disposizione per il periodo 2014-2020 ammontano ad oltre 33,2 miliardi di euro così ripartiti:

  • oltre 26 miliardi di euro per il settore dei trasporti, al fine di migliorare i collegamenti transfrontalieri,
  • più di 5,8 miliardi di euro per il settore dell'energia, con l'obiettivo di modernizzare e ampliare le infrastrutture energetiche e di aumentare la sicurezza degli approvvigionamenti,
  • oltre un miliardo di euro per le telecomunicazioni, per stimolare lo sviluppo delle reti a banda larga e dei servizi digitali.

Aggiornamento: pubblicato un nuovo bando

Il nuovo bando CEF-TC-2019-3 - eArchiving, aperto fino al 14 maggio 2019, stanzia 2,1 milioni di euro per gli archivi digitali.

La call si aggiunge alla prima tranche di bandi CEF Telecom 2019 pubblicata a metà febbraio, che mette a disposizione 19,2 milioni di euro per 6 tematiche:

  • CEF-TC-2019-1 - Automated Translation (4 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-1 - eIdentification (eID) & eSignature (5 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-1 - eDelivery (1 milione di euro)
  • CEF-TC-2019-1 - eInvoicing (6,2 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-1 - Europeana (2 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-1 - EU Student eCard (Generic Services - 1 milione di euro)

Anche per queste call la scadenza è fissata al 14 maggio 2019.

Anticipazioni sulle prossime call

In base alle prime anticipazioni, è prevista per il 4 luglio 2019 la pubblicazione di altre call nell'ambito work programme CEF Telecom 2019, che stanzieranno 29 milioni di euro ripartiti tra vari temi:

  • CEF-TC-2019-2 - Business Registers Interconnection System (2 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-2 - Cybersecurity (10 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-2 - eHealth (5 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-2 - eProcurement (3 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-2 - European e-Justice (3 milioni di euro)
  • CEF-TC-2019-2 - European Platform on Digital Skills and Jobs (1 milione di euro)
  • CEF-TC-2019-2 - Public Open Data (5 milioni di euro)

Le domande dovranno essere presentate entro il 14 novembre 2019.

Nel corso dell'anno, come riportato nel work programme 2019, sarà pubblicato anche il bando CEF-TC-2019- 4 - EU Student eCard (Core Services Platform - 2,5 milioni di euro), aperto dal 4 luglio al 14 novembre 2019.

WiFi4EU, in arrivo nuovi voucher per i Comuni europei

Anche nel 2019 la Commissione UE lancerà uno o due bandi - per uno stanziamento complessivo di 51 milioni di euro - con l'obiettivo di dare continuità a WiFi4EU, l'iniziativa che sostiene la diffusione di connessioni wifi gratis negli spazi pubblici.

WiFi4EU offre ai Comuni finanziamenti per un valore di 15mila euro per installare punti di accesso wifi in spazi pubblici tra cui biblioteche, musei, parchi pubblici e piazze.

Il voucher copre le spese per l'attrezzatura e per l'installazione degli hotspot wifi, mentre i costi per la connettività (abbonamento a Internet) e la manutenzione delle attrezzature per almeno 3 anni dovranno essere pagati dai Comuni. I beneficiari si faranno carico anche dei costi relativi alle procedure d'appalto per individuare l'azienda cui affidare il servizio di installazione della rete wifi.

Le imprese di impianti wifi interessate ad offrire i propri servizi ai Comuni possono registrarsi nella sezione dedicata del portale WiFi4EU.

> WiFi4EU: bando 2018, Italia in testa per numero di domande

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.